• +39 011.455.7373
  • info@azhost.it

Fai crescere il tuo business online.

Malware: cosa sono e come proteggere il tuo sito WordPress

Fai attenzione agli intrusi

La migliore soluzione per prevenire gli attacchi malware prima che infestino il tuo computer, è quella di usare diversi tool, plugin e servizi.

Ad ogni modo, se sei capitato su questa pagina dopo aver subito un attacco malware, non temere. Gli effetti del malware non saranno permanenti e potrai sempre riportare il tuo sito alla normalità in un batter d’occhio.

In questo post, discuteremo in prima istanza su cosa sono i malware e in che modo potresti essere attaccato. Successivamente scopriremo in che modo prendersi cura di un sito “infetto” per poi ricapitolare le contromisure da prendere per evitare che il tuo sito WordPress venga nuovamente attaccato.

E ora partiamo.

Cos’è un malware (e in che modo danneggia il tuo sito)?

Un malware – forma contratta di “malicious software”, cioè “software malvagio” – è un codice intrusivo che in qualche modo prova a prendere il controllo del tuo sito. Normalmente si installa attraverso un file corrotto, spesso incluso in un pacchetto con altri file “sani”. Tuttavia, i malware possono assumere diverse forme:

  • Virus. L’esempio più diffuso di malware. Spesso si intrufola allegati e-mail sospetti.
  • Trojan Horses. Prende il nome dal celeberrimo cavallo di Troia, il metodo passato alla storia grazie alla mitologia greca, è anche conosciuto come “backdoor malware”. Normalmente si tratta di un programma “travestito”, che una volta installato prende controllo dell’intero computer.
  • Download guidati. Questi tipi di malware usano il tuo sito come tramite per altri file corrotti, a seconda del livello di sicurezza applicato, possono causare danni senza che se ne abbia traccia.

Potrai anche incappare in dei malware classificati come “Pharma Hacks”. Questi tipi includono all’interno dei tuoi contenuti e delle SERP link a siti sospetti.

Mentre i malware possono anche non causare dei danni ai tuoi file di per sé, possono comunque indirizzare i tuoi utenti su siti non sicuri.

Essere infettato da un malware può avere un grosso impatto sul tuo sito internet e danneggiare pesantemente il tuo business. A parte le perdite monetarie e temporali legate al processo di riparazione (potenzialmente multiplo) dei problemi causati, infettare gli utenti del tuo sito con malware può danneggiare la tua credibilità. È normale che se la tua pagina web può creare un danno agli utenti e alla loro sicurezza (specialmente dopo che questi hanno inserito dei dati sensibili), le tue revenue non potranno che diminuire col tempo.

Come trovare un malware

Cosa sono i malware: attacco GoDaddy

In alcuni casi, non verrai avvisato da un annuncio chiaro circa l’infezione da malware, sebbene molti browser al giorno d’oggi tendano ad avvisarti prima di navigare in un sito non sicuro o infetto. Nel caso in cui non sia stato avvertito per tempo, puoi sempre usare dei segni indicativi (come ad esempio un pharma hack, se effettui una ricerca malware periodicamente). Nel caso peggiore saranno i tuoi stessi utenti a comunicarti la presenza di un malware.

A questo punto, vorrai procedere alla scansione del tuo sito per capire se è presente un’infezione da malware.

Una soluzione come gli strumenti per Sicurezza del sito web di AzHost, sviluppati da Sucuri, si premura di effettuare delle scansioni giornaliere automaticamente.

Come proteggere il tuo sito da futuri attacchi malware

 

Questi quattro consigli ti aiuteranno a far mantenere al tuo sito al sicuro da futuri attacchi malware:

  1. Fai regolarmente un backup del sito. Se non sei già abituato a farlo, prova a invertire la tendenza e inizia a farlo con regolarità. Il servizio Backup del sito web di AzHost è un’opzione molto smart, mentre UpdraftPlus è allo stesso modo una soluzione gratuita, popolare e facile da utilizzare.
  2. Scegli un hosting appropriato. Un servizio di hosting web di qualità può offrire diversi livelli di protezione. Condividere un host invece, viene visto come qualcosa di meno sicuro a causa del numero di siti presente su ogni server, ma l’hosting WordPress gestito di AzHost può aiutarti ad ovviare al problema.
  3. Aggiorna le password del tuo account. Questa dovrebbe essere una procedura standard dopo ogni attacco, dal momento che le credenziali del login potrebbero essere le prime a venir compromesse. Scegliere una password sicura è molto semplice, e mentre WordPress include anche un generatore di password automatico, è possibile utilizzare anche tantissimi altri utili tool online.
  4. Installa un plugin di sicurezza di qualità. Anche quest’ultimo è un accorgimento da fare quasi in automatico, dal momento che i plugin risultano essere essenziali a garantire diversi livelli di sicurezza base. Ci sono tante soluzioni disponibili, anche se quella più immediata è indubbiamente Wordfence Security.

Infine, cerca di stare attento a ciò che installi sul tuo sito web.

Dovresti installare solamente plugin e temi dalle loro directory ufficiali (rispettivamente la Theme Directory e la Plugin Directory), o da rispettabili sviluppatori di temi quali StudioPress e Elegant Themes.

I malware possono attaccare i siti internet sani e le cause sono spesso sono sotto al tuo controllo. Prendere le giuste precauzioni per proteggersi dai malware e scampare al pericolo di venire infettati, è qualcosa su cui non si può transigere.

Questo post è nato con l’intento di offrire una infarinatura sugli attacchi possibili degli hacker, spiegando cosa sono i malware e in che modo difendersi. A questo punto, dovresti essere già sulla buona strada per tener lontani eventuali “nemici” e al contempo esser preparato per schierarti al fronte di battaglia!

Hai scoperto che il tuo sito è stato infettato da un malware? Allora leggi la nostra guida: Come eliminare un malware dal tuo sito web aziendale.

  • 10 idee di reddito passivo per gli imprenditori
    Guadagna di più, lavora di meno Come imprenditore, il tuo reddito può essere imprevedibile nel migliore dei casi. Tuttavia, durante una crisi globale come la pandemia COVID-19, l’incertezza circonda allo stesso modo le imprese e i consumatori. Ecco perché è importante disporre di un piano di backup che includa idee sul reddito passivo. La cosa […]
  • 18 consigli per l’avvio di un blog WordPress nel 2020
    Nuovo anno, nuovo blog Non importa in quale anno potrebbe essere, l’avvio di un blog WordPress può essere un po ‘eccitante, un po’ confuso e talvolta anche un po ‘frustrante. Ci sono così tante cose da imparare e può essere molto da prendere in considerazione. Quindi, in onore del prossimo anno nuovo, ecco 18 consigli […]
  • 3 modi per inserire JavaScript in WordPress
    Personalizza il tuo sito o il tuo blog L’editor di WordPress formatta automaticamente il testo e restringe le tipologie di tag presenti all’interno del contenuto scritto. Mentre alcuni utenti, che provano manualmente a inserire degli script, lo trovano frustrante, non si tratta di una falla del programma, quanto piuttosto di una misura di sicurezza. L’obiettivo […]
  • A cosa serve l’SSL e come sapere se serve al tuo sito web
    Come un parabrezza mentre guidi in autostrada Facciamo un’ipotesi: hai registrato il nome di dominio perfetto per il tuo sito, stai completando la tua lista prodotti e il tuo sito ha un aspetto davvero fantastico. Ad un certo punto, bam! Qualcuno ti chiede se il sito per la tua piccola impresa avrà un certificato SSL. […]
  • Come aggiungere il protocollo SSL per WordPress e il protocollo HTTPS
    Una delle cose più importanti è la sicurezza dei dati dei tuoi clienti. Non si deve mai agire con leggerezza con i dettagli bancari, indirizzi e altri dati sensibili. A questo si aggiunge il fatto che dal 2018 Google Chrome 68 ha iniziato ad indicare con la dicitura “Sito non sicuro” tutti i siti in […]

CERTIFICATI SSL

SSL
Rendi il tuo sito più sicuro con il certificato SSL

SICUREZZA WEB

Sicurezza Sito Web
Mantieni il tuo sito privo di malware e i tuoi visitatori al sicuro.